Power to Bruce, lo spot Votafone

Mi sono immaginato una sala riunioni all’interno di un’agenzia di comunicazione. Quegli ambienti luminosi, grandi, dove sono riuniti creativi, tecnici, agenti e… lui… il testimonial al quale viene illustrata l’idea per realizzare il nuovo spot per 4G VODAFONE.

Consulente dell’agenzia: I Mr. Willis, siamo felicissimi che abbia accettato la nostra proposta, eravamo sicuri che le sarebbe piaciuta. Dopotutto, un attore del suo calibro non poteva rinunciare ad un ruolo come questo.

Sussurando ai colleghi: (con tutti i soldi che gli abbiamo dato)

Willis: Oh, Yeah! Contento, tanto, io…

Consulente dell’agenzia: Bene Mr. Willis, ha già letto il copione e ha esperienza nel girare scene su veicoli in movimento.

Willis: Oh, Yeah! Contento, tanto, io…

Consulente dell’agenzia: Ssssi! Mr. Willis, bene. Quindi… lei sarà a bordo di una Limousine e…

Willis:  Oh, Yeah! Contento, tanto, io per Limousine…

Consulente dell’agenzia: Ecco, appunto.. La Limousine. Dicevamo. Lei si troverà a bordo del veicolo in panne, in aperta campagna, e deve arrivare in tempo ad un evento mondano dove è atteso.

Willis: Oh, Yeah! Limousine, Vip, fermo io.

Consulente dell’agenzia: Sì Mr. Willis. Lei è fermo in auto, ha bucato, ma proprio mentre sta cercando di telefonare col suo smartphone, non riuscendoci perché non ha il 4G di VODAFONE, arriva in suo aiuto un commerciante che le offre un passaggio. Lei accetta e sale a bordo del furgone… del mezzo… del camion… del… insomma sale a bordo e approfitta del passaggio.

Willis: Oh, Yeah! Truck! American Truck! Action Movie, amazing!

Consulente dell’agenzia: No Mr. Willis, non è proprio un truck americano il mezzo del commerciante. Vede, siamo in Italia, abbiamo veicoli commerciali commisurati alle nostre strade. In questo caso abbiamo l’APE Piaggio. E’ qui la trovata geniale. Lei, attore di successo, abituato sul grande schermo a guidare camion, auto da corsa, pullman, mentre è alle prese con inseguimenti rocamboleschi, qui nello spot VODAFONE si ritroverà su un piccolo mezzo di locomozione, oltretutto ospite, quindi non lo guida lei, in compagnia di un rubicondo fruttarolo.

Willis: Oh, Yeah! But… What it is the frullarolo?

Consulente dell’agenzia: Non frullarolo Mr. Willis, FRU TTA RO LO, hem… the greengrocer!

Willis: Oh, Yeah! Ha! Ha! Ha! The greengrocer! Ma cattivo lui, vero? Spara tutti? Molto cruddelle vero?

Consulente dell’agenzia: No Mr. Willis, il fruttarolo è bravo e l’accompagna alla villa col suo Ape da lavoro, grazie allo smartphone 4G VODAFONE che vi guiderà col navigatore sempre connesso alla rete. Non arriverà subito perchè il futtar… l’ortolan… il greengrocer, dovrà fermarsi per consegnare la frutta ai propri clienti ma…

Willis: Oh, Yeah! tuti delinquendi. Lui consegna fruta ma loro cattivi, sparare da tutte parti vero?

Consulente dell’agenzia: Nnnno! Mr. Willis, loro svolgono solo una piccola parte, per caratterizzare la situazione e renderla più grottesc… “BUFFA!!”… “FUN!”

Willis: Oh, Yeah! Commedy! This is a italian’s commedy, beautiful, Felini, Mastroiani, con Ssoffia Loren, great!

Consulente dell’agenzia: Commedia, sì Mr. Willis, commedia ma non c’è la Loren… uff… Comunque, lei arriva finalmente alla villa dove è atteso da tutti, compresi i fotografi che le scattano le foto. Qui parte il messaggio promozionale con la voce fuori campo, il claim e si chiude lo spot.

Willis: Oh, Yeah! Papparazzi con photos! Loro fanno shooting bello this movie!

Consulente dell’agenzia: Grazie Mr. Willis, vedo che è tutto chiaro, adesso credo che possiamo cominciare a girare.

Willis: Oh, Yeah! Power to Bruce!

Lo spot:

Summer Card - 6 Giga per tutta l'estate - Spot 4G Vodafone
Summer Card – 6 Giga per tutta l’estate – Spot 4G Vodafone

 

Info sullo spot:

  • Casa di produzione Mercurio.
  • Regia è di Jonathan Herman
  • Post produzione di You_are.
  • Pianificazione media  Mec.
  • Colonna sonora, brano centrale: “Voglio vivere cosi” di Henry Mancini cantata da Luciano Pavarotti
  • Colonna sonora, sul claim: “Everytime”, interpretato dai The Kolors.
  • Scheda completa dello spot su YouMark!

 

 

Annunci

FIAT500X conquista gli USA con uno spot all’insegna del blu… ma quello della pillola

Ebbene sì, gli stereotipi che esprimono l’italianità vanno sempre di moda, soprattutto se devono rappresentare all’estero un prodotto “made in italy”. 

E’ la volta di quello realizzato dall’agenzia The Richards Group per FIAT 500X che vede due protagonisti “attempati” in procinto di consumare un focoso rapporto coadiuvato dalla proverbiale “pillola blu”. Lui, l’attore Nini Salerno, lei (non si sa…) sono in camera e tutto lascia pensare a un lieto pomeriggio da trascorere in piacevole compagnia.

L’unica pillola blu a disposizone che avrebbe potuto aiutare gli intenti dei due italici amanti, non trova la giusta allocazione passando dalla mano di lui, impegnato ad assolvere tutti i preparativi per non deludere la propria partner, alla finestra, mancando irrimediabilmente la bocca del destinatario che non riesce a trattenere un “Noooo!” di disperazione.

Nini Salerno che interpreta l'amante deluso che ha perso la "pillola blu"
Nini Salerno che interpreta l’amante deluso che ha perso la “pillola blu”

Comincia il viaggio della pillola che tra un rimbalzare e l’altro permette alla camera che la insegue di mostrare gli scorci dei paesi incantevoli della provincia senese. Dal tetto alla grondaia, rimbalza sulla campana del paese, su un muro di un’abitazione, addirittura sulla spalla di un prete, quasi a sbeffeggiarlo in una sorta di sfida tra tradizioni religiose e libertà sessuale. Passa un’APE Piaggio (altro simbolo dell’Italia in tutto il mondo) che trasporta fiori. La pillola passa attraverso i petali strappandone qualcuno per poi passare oltre. La velocità le permette di sfruttare la tensione di superficie dell’acqua per poter rimbalzare sulla fontana, colpire un bicchiere di spumante (si presume che sia rigorosamente italiano) riprendendo “vigore” e quota per poi precipitare in prossimità di un distributore di benzina, direttamente dentro al foro del serbatoio aperto di una FIAT 500.

Qui accade “il miracolo italiano”, se così vogliamo definirlo. La pillola blu ha effetto sugli “ormoni” dell’auto cominciando a trasformarla in qualcosa di diverso, più grande, più grossa, più… FIAT 500X

Così, da uno stereotipo all’altro si arriva al risultato voluto. Uno spot che è stato presentato in anteprima al Salone dell’automobile di Parigi (4 – 19 ottobre 2014 LINK)e che a tutt’oggi ha superato il milione di visualizzazioni.

Complimenti a FIAT che ci insegna che lo stereotipo è “duro” a morire.

Lo spot “Official Fiat 500 teaser – blue pill

Il backstage “Behind the Scenes – Blue Pill”:

Approfondimenti: