Quando il contenitore è più importante del contenuto

Ho visto… uno spot in TV nel quale venivano mostrati tutti i possibili usi creativi di una confezione di un noto snack.

Ho_Visto_CoseRicordo, in un remoto passato, che quei prodotti cosiddetti “alimentari”, venivano promossi in TV attraverso l’esaltazione delle proprietà nutrizionali e organolettiche del prodotto stesso. Gli ingredienti, la genuinità, il sapore, ecc. Quando poi arrivi a non aver più nulla da dire sul prodotto, evidentemente passi a tessere le lodi della confezione che lo contiene, divenendo più importante del prodotto stesso,  trasformando il contenuto in qualcosa da “eliminare” in fretta attraverso il suo consumo, per poter poi utilizzare il contenitore. Evviva!

Proverei a vendere solo il contenitore inserendo come “omaggio” il prodotto alimentare contenuto.

Dedicato a chi, delle confezioni, pensa di non farsene “un tubo”. Dedicato anche a chi, di certe cose, ne può fare tranquillamente a meno. Dedicato a chi preferirebbe sapere cosa mangia, prima di capire come può dare nuova vita al contenitore del prodotto che ha appena mangiato. Dedicato anche a chi vorrebbe che certi contenitori potessero essere smaltiti con più facilità, senza dover perdere troppo tempo per capire cosa va in un cassonetto o cosa in un altro, soprattutto per quelle confezioni realizzate con materiali compositi.

E comunque… W il packaging!

Lo spot: