Stavo pensando… ad un’altra donna, anzi, a milioni di donne.

Ho visto… ancora una volta, la meravigliosa coppia di sonnambuli.

Ho_Visto_CoseSempre loro… lui che nel cuore della notte pensa ancora che prodotti indispensabili siano la pasta, il caffè, la farina (suggerito da lei) e il latte, ovviamente tenendo fra le mani una scatoletta come una sorta di lampada di Aladino in attesa di essere sfregata. Lei, lontana anni luce dall’attività del marito, che frulla per casa nella speranza di poter avere altre soddisfazioni dalla vita che non siano le solite convenientissime promozioni proposte in negozio dal suo uomo. Una vita intensa fatta di amori e convenienza, di luci accese e poi spente, di farina e di caffè e sottili ammiccamenti che richiamano l’attenzione di tante donne, milioni di donne potenzialmente felici ma di cui soltanto una, almeno pare, questa notte, lo sarà.

A Livorno direbbero “Boia dè!”

Ma in tutto questo particolare modo di flirtare, che ovviamente non discuto, la scatoletta, che ruolo ha?

…e… soprattutto… dov’è finita?

Dedicato a chi ama a prescindere. Dedicato a chi, all’interno del proprio rapporto di coppia, ama utilizzare anche le scatolette; mah! Dedicato a chi si sveglia nel cuore della notte per pensare alle altre donne e trova la scusa della farina e del caffè per giustificarsi con la moglie… ri-mah! che fantasia. Dedicato a chi gestisce un negozio Conad e non fa tutto sto casino per tro..are la moglie.

Lo Spot:

Altri post su questo blog dedicati agli spot CONAD: