Mi presento

Amo la vita, ho molte passioni, mi piace fare le cose impegnandomi a fondo. Questo spazio è dedicato alle idee, progetti, miei e di altre persone che come me amano fare le cose con altrettanta passione e trasporto.

Svolgo l’attività di grafico freelancer, questo è il mio sito web www.achrom.it, Vivo e lavoro a Prato, in quella che un tempo veniva chiamata la “citta laniera”.

Amo il web, ma adoro fare passeggiate in montagna. Mi piacciono tutti gli oggetti tecnologici ma vado pazzo per il bricolage. Mi piace la musica elettronica ma quando sento un’orchestra sinfonica o un cantante lirico ho i brividi per l’emozione.

Frequento le palestre da circa trent’anni. Sono stato un bodybuilder, un carabiniere durante il servizio di leva (e ne vado fiero), sono un “maestro orafo” che ha appeso il bulino al chiodo, sono un appassionato di design, di cinema, di fotografia, di scenografia, di effetti visivi e della gente. Sì, mi piace la gente perché tra loro si nascondono le persone e tra di loro saltano fuori gli amici. Ogni macro cosmo ha in sé il proprio micro cosmo e dato che tutto è relativo, ogni microcosmo al suo interno cela un macro cosmo e così via… “Man in black” vi può sicuramente aiutare a seguire questo ragionamento. “Dotta citazione da colui che non ha fatto studi classici”.

GoodMooning! - di Stefano Saldarelli
GoodMooning! – di Stefano Saldarelli

Sono nato nel 1969, e ho detto tutto. Mi piace l’ironia, anzi, l’adoro e adoro fare ironia soprattutto nei luoghi dove solitamente non usa. E’ lì che ti diverti di più.

Da ragazzino volevo fare l’astronauta ma poi, crescendo, mi sono reso conto che avevo paura di salire sugli aerei e quindi ho lasciato perdere. In realtà “la storia” degli aerei poteva essere superata. In effetti, oramai da qualche anno, mi sono abituato a prendere gli aerei. La storia dell’aereo è in realtà una scusa. E’ che soffro di vertigini… ve lo immaginate un astronauta con le vertigini? E’ come un fornaio che è allergico al glutine o alle graminacee. O un idraulico che ha paura dell’acqua. Insomma, non ho fatto l’astronauta ma ho scritto un libro che parla di un piccolo astronauta. Probabilmente a più di quarant’anni suonati mi era rimasta ancora la voglia di andare nello spazio e l’ho esorcizzata realizzando delle storie brevi su John Doe, il mio protagonista che vive le sue avventure sulla Luna. Poichè voglio diventare ricchissimo vendendo libri (lo so, non ho capito una mazza di come si possa fare business), vi riporto il titolo del mio libro “GoodMooning! Andare sulla Luna è una cosa molto seria! …o forse no? Il programma spaziale segreto che portò l’uomo sulla Luna“. E’ un titolo che può far rabbrividire Lina Wertmüller, lo so.

Comunque, se volete spendere circa un decino per una giusta causa potete trovare questo libro su Amazon, Bol, ecc… sia in versione digitale e sia in versione cartacea. Ecco… a proposito di versione digitale. Quella cartacea ve la consiglio decisamente. Gli e-book sono piuttosto ostici nel gestire le immagini e il mio libro contiene diverse illustrazioni. Se non volete rincorrerle sul vostro device, optate per il buon vecchio cartaceo.

Ah… per gli Applisti… Lo store della Apple mi ha cassato il mio ebook quindi lì non lo trovate. Ebbene sì perché all’interno sono presenti delle pagine che fanno riferimento agli “sponsors” che hanno creduto nel mio progetto editoriale finanziandolo attraverso il mitico strumento di crowdfunding “Produzioni dal basso”. Ecco… Apple non gradisce questo genere di cose. Mi avessero detto che togliendo gli sponsor/ringraziamenti vari mi avrebbero fatto vendere come la J. K. Rowling col suo Harry Potter avrei anche giustificato tale comportamento ma… no! Non è andata così O toglievo dall’ebook tutti i riferimenti di chi ha creduto nel mio progetto o non mettevo l’ebook sull’Apple Store. Ho optato per la seconda (ve lo dicevo che non capisco una mazza di business). Sono felice lo stesso. Vi ricordate il discorso che ho fatto all’inizio sulla gente? Tra coloro che hanno contribuito sostenendo il mio progetto ho trovato un sacco di persone fantastiche e alcune di loro sono diventate amiche. Grazie a queste persone oggi, il mio “GoodMooning!” è una realtà ed è una grande soddisfazione che mi sono potuto togliere. Con questo ringrazio anche Apple perché con questo atteggiamento non ha fatto altro che alimentare ancor di più la mia totale indifferenza nei confronti dei suoi prodotti.

Siiiiii!!!! Sono un grafico e non uso il Mac, va bene? Non solo. non uso neppure la suite Adobe perchè non amo il conformismo! Non amo le imposizioni. Quindi sono un grafico e uso Corel Draw. Dopotutto, ognuno è ancora libero di scegliere, no?

Detto ciò… adesso sapete con chi avete a che fare.

Avvertenze:

Leggere questo blog non danneggia la salute. L’uso frequente di questo blog può contribuire all’insorgenza del buon umore o, senza esagerare, di un lieve stato di benessere diffuso.

Buona lettura!

Annunci